Pink is the new black, Stereotipi di genere nella scuola dell’infanzia
Éditeur
Rosenberg & Sellier
Date de publication
Collection
Questioni di genere
Langue
italien
Fiches UNIMARC
S'identifier

Pink is the new black

Stereotipi di genere nella scuola dell’infanzia

Rosenberg & Sellier

Questioni di genere

Offres

  • AideEAN13 : 9788878855700
    • Fichier PDF, libre d'utilisation
    • Fichier EPUB, libre d'utilisation
    • Fichier Mobipocket, libre d'utilisation
    • Lecture en ligne, lecture en ligne
    3.99
Pinkizzazione è la recente tendenza a colorare di rosa tutto ciò che
appartiene al territorio femminile: rosa i vestiti e i giocattoli delle
bambine, rosa gli oggetti e gli accessori delle donne; ma rosa è anche il
colore scelto dalle donne in marcia nello sciopero globale dell’8 marzo 2017.
Il rosa è diventato un significante che serve a delimitare i confini di genere
solo nel secolo scorso. Quando e perché è successo? Quando e perché è divenuto
così di moda? La divisione dei colori - rosa per le femmine e blu per i maschi
- è uno dei tanti dispositivi per il mantenimento dell’ordine di genere, un
ordine rigorosamente binario che non prevede sconfinamenti e che ingabbia non
solo il femminile, ma anche, o forse soprattutto, il maschile. Ancora oggi, i
maschi devono mostrarsi diversi dalle femmine, ma si iniziano a intravvedere
significativi segnali di cambiamento, che generano forme di resistenza. Perché
le sfide all’ordine di genere fanno paura? Attraverso una ricerca sugli
stereotipi di genere nelle scuole di infanzia genovesi, si è provato a
rispondere a queste e altre domande, entrando nelle scuole, parlando con le
insegnanti, facendo osservazione nelle classi e provando a catturare il punto
di vista creativo di bambine e bambini.
S'identifier pour envoyer des commentaires.